Galfatrac potente strega

CODICE7163

Nelle Terre di Qua il concetto di strega è molto diverso da quello che comunemente nella cultura occidentale associamo a questo termine. Abbiamo arbitrariamente tradotto con "strega" la parola elfica "Estrehel", che indica qualsiasi personaggio femminile che sia naturalmente dotato di poteri magici e sia in grado di usarli a suo piacimento, da "Estehr", "donna, femmina matura", e "Trohel", "faccio queello che mi pare".

Praticamente la versione femminile del "mago", "Amhogarf" in elfico, ma senza nessuna accezione negativa: le "Estrehel" sono creature storicamente benevole e sagge, che solo nell'aspetto e per certi costumi ricordano le nostre medievali fattucchiere.

Galfatrac

Potente strega abitante nel castello di Ghofertald (o Ghof), famosa per possedere uno dei tre Amuleti della Vita, l'Oftolk Garg su cui è raffigurato l'occhio con cui l'universo contempla se stesso. Gli altri sono l'Auhril Garg su cui è raffigurato l'orecchio con cui l'universo si presta ascolto e lo Squish Plik Garg su cui sarebbe rappresentato il misterioso Pilk, con cui l'universo si accoppia con se stesso. Dei tre amuleti è l'unico di cui non si hanno raffigurazioni, né si sa dove si trovi.

La persona che viene inquadrata dall'occhio magicodell'amuleto nei giorni di Pfuff, Nutff e Sgraft ne viene beneficata con la realizzazione dei suoi più intimi desideri.

 
Molti pellegrini intraprendono per questo motivo il lungo viaggio verso l'isola di Gohfertald, ma è ancora incerta la corrispondenza dei giorni suddetti con date del nostro calendario.  

Galfatrac è in marmoresina dipinta a mano e misura 8x11cm di altezza

9.00 €
Altri prodotti in "Le Streghe del Regno di Kfoorp"