La Battaglia di Kfoorp

I personaggi e le vicende del Mondo di Kfoorp sono liberamente ispirati alle ricerche dell'archeologo e antropologo J.F. Gilmore, fondatore della Gnome Conservation Society, essendoci trovati casualmente fra i pochi fortunati che hanno avuto occasione di leggere i suoi scritti straordinari. 


La battaglia di Kfoorp

Nell'anno 652 dell'Era Antica gli Gnomi delle Terre del Ghempwall, dissanguati dalle continue incursioni delle tribù degli Orchi scese dalle montagne dell'Ooakgorf, decisero di intraprendere una campagna per ricacciarli oltre il fiume Gorf e rendere così nuovamente sicure le loro terre.


Sotto il regno di Uhrmoll II e della regina Aholl fu riunito un grande esercito, a cui parteciparono anche tutte le Contee confinanti col regno del Ghempfwall inviando un loro contingente. Gli Orchi, esseri feroci ma rozzi e stupidi, in un primo momento furono facilmente ricacciati oltre le montagne, e già nei villaggi delle valli si festeggiava la vittoria sull'antico nemico; senonché, nelle caverne che punteggiano le pareti rocciose della valle del Gorpf l'orribile orchessa Oorghumpf stringeva un'alleanza con l'astuto e spregevole mago Urghull, facendolo eleggere re degli Orchi a suo fianco. I due riuscirono a riunire le truppe allo sbando e formarono un potente esercito con cui attaccarono inaspettatamente l'avamposto dell'esercito di re Uhrmoll II nella città di Pfoll, annientandolo. Era l'inizio di una guerra lunga e sanguinosa che per molti anni vide un alternarsi di vittorie e di sconfitte da ambo le parti senza che nessuno riuscisse a prevalere.

 

Nell'estate del 661 gli gnomi del Ghempwall avevano subito pesanti perdite, molti villaggi erano stati distrutti e molte terre devastate, e gli orchi premevano ormai anche sulle contee di Waalpf e di Nohan. Re Uhrmoll venne a sapere dai suoi informatori che per un casuale trasferimento di truppe l'esercito nemico si veniva a trovare schierato quasi nella sua interezza nella vasta piana di Kfoorp, e vi erano in visita anche la regina Oorghumpf e il suo alleato Urghull. Il piccolo coraggioso re valutò l'occasione e in una frenetica riunione a palazzo con i conti di Waalpf e di Nohan e i rappresentanti delle Terre del Bohgwall si decise di dare battaglia tentando il tutto per tutto pur di mettere fine a una guerra ormai insostenibile.Così, nel giorno di Mezz'estate del 661 si affrontavano nella piana di Kfoorp i due grandi eserciti al completo. Lo spregevole mago Urghull guidava personalmente le sue truppe a fianco dell'orribile orchessa Oorghumpf, difesi dalla loro guardia personale, i giganteschi idioti Snoorghf. Gli Orchi di Tzord, a cavallo dei mostruosi Slokpl saltatori o nelle torri di legno semoventi, creavano scompiglio nelle file avversarie insieme alla fanteria dei piccoli feroci Graull delle montagne, numerosi come formiche.Dall'altra parte re Uhrmoll e la regina Aholl, seduti secondo la tradizione sulle regali colonne sostenute da un Mohob, dirigevano le operazioni aiutati dai valorosi alfieri Fmoogh. I coraggiosi gnomi della contea di Nohan sui loro serpenti alati e dai possenti alberi della Selva di Thompf, che intervenivano per la prima volta nella guerra insieme ai bizzarri abitanti del Bohgwall.La battaglia durò trenta giorni e trenta notti, e si concluse con una disfatta per gli Orchi, che videro catturati i loro sovrani da un'audace manovra delle truppe avversarie, e senza una guida si ridussero rapidamente allo sbando. Gli Orchi superstiti furono deportati oltre il fiume Gorpf, da dove migrarono nelle steppe del nord, oltre la valle di Tzord, disperdendosi in piccole tribù.

 

*Le notizie su questa battaglia derivano dal cosiddetto Rotolo di Kfoorp, l'antico manoscritto recuperato in Egitto nel 1902, e dai tenaci studi di John F. Gilmore sui popoli misteriosi che l'hanno combattuta.

Vedi la Cartina di Kfoorp