Piccolo dizionario del Mondo di Kfoorp

Troverete, sfogliando il sito, osservando i personaggi e leggendo le loro leggende e le loro proprietà taumaturgiche, molti riferimenti a luoghi misteriosi e a creature magiche.

Sono i personaggi e le storie del Mondo di Kfoorp, nati dalla penna del Maestro Paolo Chiari e atterrati su questo sito perché tutti ne possano godere.

Per la loro corretta interpretazione, ecco una lista di termini che vi aiuteranno ad orientarvi nel magico mondo di Paolo Chiari dove non esistono i giorni canonici della settimana (la domenica non è contemplata, ad esempio) e, men che meno lo scorrere dei mesi e delle stagioni (si passa tranquillamente da gennaio a maggio svoltando l'angolo).   

In questa lista vi sono cibi, schede di personaggi, alberi e foreste, maghi e misteri, parole dirette a rendere più piacevole le vostre ore della giornata, più allegre, più leggere.

Quindi, anche se il vostro settore non è la magia, con questa lista riuscirete a comprendere e a utilizzare al meglio i personaggi e le storie che troverete sul mio Banco dei Rimedi.
 
A tutti voi, buona lettura e una splendida giornata

Laflungh, la Mercante di Rimedi

Piccolo dizionario del Mondo di Kfoorp  

Adacabràc: il Mago Bicefalo, potente mago a due teste frutto della fusione dei maghi Adàc di Longum e Abràc di Sforfh.
Aholl: regina, moglie di Uhrmoll II
Anhìb, il Mago: il custode dello Spirito di Ftohrk, che risiede nella sua grande testa cava e da cui attinge i poteri.
Auhril Garg: uno dei tre Amuleti della Vita, su cui è raffigurato l'orecchio con cui l'universo si presta ascolto. Gli altri talismani sono l'Oftolk Garg e lo Squish Plik Garg (vedi).
Bastone della Rana: bastone magico usato dal Mago Adacabràc. La sua origine è sconosciuta. Ne è stato trovato un esemplare simile, durante alcuni scavi a Pfoll, attualmente custodito nel Palazzo Reale.
Blahp: un troll di pietra del Noorghond (vedi Troll di pietra del Noorghond).
Blobbin Glu: sovrano della Città Sommersa di Glump.
Blubbok Glu: uno dei guardiani della Città Sommersa di Glump.
Bonzelgast: prosperosa strega abitante nel bosco di Farthin. I suoi straordinari poteri, durante i rituali, sono anche accresciuti dal Drohp (vedi), un uccello magico che vive con lei.
Booghwall: zona selvaggia occidentale coperta dalla fitta foresta omonima al cui centro scorre il fiume Boogh. Un tempo attraversata dall'antica via dell'Ovest, che congiungeva le Terre di Quà alle Terre di Là.
Brumbel: piccolo gnomo solitario del Gruntwald.
Brunhild: strega figlia del re dei nani Hildergop e della gigantessa Dorghelfat.
Buc Trabuc: gnomo scavatore. Cerca l'oro servendosi del fiuto straordinariamente sviluppato.
Buhrp: Troll dei monti del Noorghond (vedi).
Burptahl: piccola foresta a sud del Valico di Murp.
Dorghelfat: gigantessa resa celebre dal breve matrimonio col re dei nani
Hildergop: si narra che il mitico re dei nani Hildergop, dopo il fastoso matrimonio, per accoppiarsi con la novella gigantesca sposa entrò dentro di lei con una intera legione di scorta, e dopo sette giorni e sette notti di difficile marcia sulla via oscura e scivolosa, ne raggiunse l'utero. Qui sparse finalmente il suo seme, ma per l'incombenza volle servirsi dell'aiuto di due piacenti e giovani ancelle. Quando sette giorni dopo, al ritorno, la gigantessa Dorghelfat lo venne a sapere, irata cacciò il marito, né volle più incontrarlo. Drohp: magico uccello in possesso della strega Bonzelgast, caratterizzato dai grandi e inquietanti occhi fissi. Si nutre esclusivamente di foglie di Toth. Incapace di volare, è terrorizzato dall'altezza e per nutrirsi scava lunghe gallerie nei tronchi col becco robusto fino a raggiungere le fronde. Drubagolfàt: nome dato al mago Drubh dopo che ebbe recuperato Fàt, il martello magico sacro agli gnomi scavatori. Ebehl: una delle fate dei fiori che si occupano dell'impollinazione.
Elfi degli alberi: una particolare razza di elfi dall'aria piuttosto vegetale, molto difficili da incontrare, che pare vivano nelle fitte foreste dell'Altopiano di Mezzo spingendosi fino al Booghwall e oltre. Si dice abbiano partecipato alla battaglia di Kfoorp con una delegazione che si mise alla testa degli alberi Guerrieri della foresta di Thompf, anche se non sono mai citati nei documenti.
Farthin, Bosco di: bosco di alberi di Toth, difficilmente reperibile in mezzo alla foresta di Grumbelwahn, anch'essa di alberi di Toth. Nel bosco di Farthin vive la strega Bonzelgast (vedi).
Fmoogh: stirpe di gnomi guerrieri, più alti e più robusti degli gnomi comuni, adibiti per tradizione alla guardia personale del sovrano di Pfoll.
Fogòr: nome di una delle teste del Drago Fogòrogof.
Fogòrogof, il Drago Tricefalo: Drago a tre teste delle paludi di Smohork. Purtoppo estinto.
Folletti Custodi dei funghi: i Custodi dei funghi si narra furono creati da Mogagom l'onnipotente dopo il Grande Diluvio, quando funghi variopinti di ogni genere invasero le terre emerse soggiogando tutte le creature, e si misero in marcia verso il suo Palazzo sull'Orizzonte con l'ambiziosa intenzione di detronizzarlo. Mogagom fu costretto a togliere loro braccia e gambe, e gli occorsero un paio di secoli di lavoro. (Fu anche allora che Mogagom fece sì che camminando verso l'orizzonte questo si allontani, una utile precauzione contro visitatori importuni. Solo il velocissimo Squish Alato può oggi raggiungere il Palazzo di Mogagom, fungendo da messaggero). Per punire poi i capi della rivolta li rese commestibili. Di questa vicenda rimangono oggi i custodi dei funghi, una stirpe di folletti armati di piccole asce che ne controllano la popolazione, prestando anche le pietose cure che si rendono necessarie per questi poveri esseri senza più gambe né braccia.
Frasc: timido elfo dei boschi reperibile nella Selva di Ghorp.
Ftall, mare di: mare che bagna a nord le coste delle Terre di Qua e delle Terre di Là.
Fthòk: antica città di Orchi di cui si sono perse le tracce, che si dice fosse ubicata sulle rive del Lago Ventoso.
Ftohrk di Gruntwald: leggendario eroe del Gruntwald, che, divorato dagli Orchi di Tzord e rimasto senza corpo, prese dimora come spirito nella testa cava del Mago Anhìb.
Ftoll: antico sobborgo di Pfoll, dove si tiene da tempi immemorabili l'omonimo pittoresco mercato, il più grande del Ghempfwall, e dove si può reperire ogni genere di merce.
Fug Fun Plug: piccolo gnomo dei funghi.
Gad: nome di un folletto, detto il polveroso, per la sua attività di pulitore di pepite d'oro.
Galfatrac: potente strega abitante nel castello di Ghofertald (o Ghof), famosa per possedere uno dei tre Amuleti della Vita, l'Oftolk Garg (vedi immagine) con il quale officia rituali magici.
Gartrag: monte leggendario, del quale si dice abbia la cima in basso e le pendici verso il cielo, e il cui nome si legge anche a rovescio. Ricco d'oro, secondo alcuni si troverebbe a nord ovest, al di là del Deserto del Korfoogh.
Ghempfwall: fertile regione che comprende le valli del fiume Gempf e del fiume Nahor. Da sempre abitata da popolazioni di Gnomi, è sede del Regno di Kfoorp, con la capitale Pfoll. E' la regione più ricca e densamente popolata delle Terre di Qua.
Ghof: vedi Ghofertald.
Ghofertald: detto anche Ghof, antico castello sull'isola omonima.
Ghorp, Selva di: fitto bosco di noccioli, alle pendici del Monte Ihkgorf, fra il Gempf e le paludi di Smohrk. Vi si ricavava tradizionalmente il legno per bastoni fatati.
Glohmp: troll dei monti del Noorghond (vedi).
Glump: la Città Sommersa che sorge sotto le acque del mare di Ftall, alla foce del fiume Gempf, attualmente abitata dagli Elfi Acquatici, ma fondata da una stirpe sconosciuta.
Glup Glu: Elfo della Città Sommersa di Glump.
Gnomi cercatori: stirpe di gnomi imparentati con gli Elfi, la cui attività consiste nell'andare in giro, specialmente di notte, muniti di una tradizionale lanterna, alla ricerca delle qualità perdute, che raccolgono e conservano per rivenderle poi al mercato di Pfoll, dove si trova veramente di tutto. Così la signorile bellezza perduta da una principessa può essere acquistata per una bimba, o l'acutezza della vista può essere riciclata secondo la bisogna. Molto richiesti sono sempre il fascino, l'amore, la fortuna in ogni campo, che passa spesso di mano ed è notoriamente facile da perdere.
Gnomi Scavatori: gli Gnomi Scavatori sono leggermente più bassi e tozzi degli Gnomi Comuni, ai quali per il resto sono quasi identici. Scavano le montagne alla ricerca di gemme e pietre preziose, e vivono in grotte o in tane da loro stessi scavate.
Golm: pianta erbacea dalle piccole foglie di un verde tenue, che cresce solo sulla cima del Monte Goaf. Rappresenta l'unico nutrimento per il Sacro Verme, custodito nel Palazzo Reale di Pfoll.
Gopp: uccello magico simile a un piccolo gufo, che abita nella testa cava dei maghi della stirpe di Hìb, trasferendo loro i suoi poteri.
Gorf: fiume affluente del Gempf, nasce sui monti dell'Oakgorf e scorre in una stretta valle scavata fra i monti Ihkgorf e Goaf
Grande Diluvio: vedi Folletti Custodi dei funghi.
Graull: piccoli Orchi di montagna, caratterizzati da una folta e lunga pelliccia che li ricopre. Molto aggressivi, vivono in zone impervie e brulle di alta montagna.
Groansen: nome di una femmina di Troll caudato.
Grumbelwahn: fitta foresta di alberi di Toth situata fra il Bohgwall e l'Altopiano di Mezzo.
Grunfald: nome di un Troll caudato.
Gruntwald, steppe di: brulla regione a nord est del Ghempfwall, oltre la città di Woorp. Abitata dagli ultimi Troll caudati.
Hìb: stirpe di maghi di origine regale, di incerta provenienza, caratterizzati dalla bassa statura e dalla grande testa, in gran parte cava.
Hildergop: re dei nani. Famoso il suo accoppiamento con la gigantessa Dorghelfat.
Hogòf: nome di una delle teste del Drago Fogòrogof. Simbolo di possenza.
Hombergasp: anche detto “Il tagliente”, mago trasformatosi in spada, presidia il valico di Burpthal (Murp) col suo servitore Guth.
Hoppler Jop: folletto custode dei funghi (vedi).
Hump Dot: Orco noto soltanto per essere stato amante di Bonzelgast, la strega.
Kfoorp, piana di: ampia pianura fra l'alto corso del fiume Gempf e quello del fiume Nahor: famosa per essere stata sede della battaglia omonima, avvenuta nel giorno di mezz'estate dell'anno 661 dell'Era Antica, in cui gli Alleati del re Urmoll II sconfissero l'esercito degli Orchi guidato dalla regina Oorghumpf e dal mago Urghull, cambiando definitivamente l'assetto delle Terre di Qua e dando inizio all'Era Moderna, detta per questo anche Era o Regno di Kfoorp.
Lago Senza Fondo: piccolo ma profondissimo lago che si affaccia sulla Valle di Tzord e si dice comunichi col Mare di Ftall. Si crede abitato da melmose, orride creature cieche, temute anche dagli Orchi della Valle, che raramente si avvicinano alle sue rive.
Longum: piccola isola sabbiosa sul fiume Gempf, conosciuta per essere la patria del Mago Adàc.
Luhmpoff: piccolo Gnomo cercatore (vedi).
Mogagom l'onnipotente: il creatore di tutto l'universo nella mitologia di Kfoorp.
Mohob: grossi esseri pacifici, imparentati con gli Orchi e con i Troll. Un Mohob è incaricato di sostenere la colonna su cui viene trasportato il sovrano di Pfoll. Si nutrono di foglie e sono molto rari.
Mohp: albero gigantesco che cresce in una zona ristretta ai confini occidentali del Bohgwall. Dai suoi semi si possono anche ottenere, con apposito trattamento, piante di Gohold dalle foglie d'oro, o piante di Lehrt, la cui resina cura ogni malattia. Simbolo di guarigione.
Nohan, Contea di: regione a sud del massiccio di Waalpf, comprendente le città di Sfoorfh e di Rohn.
Nok Mallum: gnomo raccoglitore di noci, attività molto praticata dagli gnomi in tutta la valle del Gempf, per cercare i prelibati vermi che le abitano.
Noktwall: nome con cui era anticamente indicato il Gempfwall, a causa dgli alberi di noci (Nokt) che vi si coltivavano.
Norpft: larva di un misterioso animale di cui non è mai stato visto un esemplare adulto; si presenta come un grosso verme translucido che vive nei cavi degli alberi. Era antica usanza raccoglierli e nutrirli di cioccolato fino a che non avessero assunto un bel color mogano scuro, per usarli come alimento superenergetico nei lunghi viaggi; tale usanza è andata decadendo col diminuire dei viaggi per mare e dopo l'abbandono dell'antica via dell'ovest. Attualmente sono usati solo come leccornia per i Draghi, che ne sono ghiotti.
Oftolk Garg: uno dei tre Amuleti della Vita, su cui è raffigurato l'occhio con cui l'universo contempla se stesso. Gli altri sono l'Auhril Garg e lo Squish Plik Garg (vedi).
Ohrgropp: un orchetto del Monte Rohp
Ooakgorf (o Oakgorf): impervia regione montuosa ad est del Gempfwall, abitata quasi esclusivamente da tribù di Orchi nomadi. E' tagliata da est ad ovest dalla stretta Valle di Tzord, dove si snodava l'antica Via dell'Ovest, ormai abbandonata, che collegava il Gempfwall con le Terre di Là.
Oohmpomm: drago mitologico che secondo la leggenda all'origine dei tempi vomitò roccia fusa per sette giorni creando le Terre di Qua e le Terre di Là. Questo dopoché Mogagom, l'onnipotente creatore di tutto, lo nauseò cantando alcuni versi da lui composti.
Oombumm: draghi ciechi delle foreste meridionali.
Oorghumpf: astuta orchessa che riuscì a riunire diverse tribù di orchi in un unico regno, con l'aiuto del mago Urghull, e a conquistare un vasto territorio prima di essere sconfitta nella battaglia di Kfoorp.
Orchetti del Monte Rohp: stirpe di piccoli orchi estremamente mansueti la cui origine è assai curiosa; pare che il malvagio Mago Urghull, prima di risolversi a sposare l'orchessa Oorghumpf, che si dice fosse di aspetto assai poco gradevole,  per diventare re degli Orchi avesse accarezzato l'idea di formarsene un esercito trasformando delle pietre in tremendi orchi giganteschi e feroci, attraverso un complesso incantesimo che durò alcuni mesi. Ma qualcosa andò storto e lo sfortunato spossato mago si ritrovò con una schiera di orchetti minuscoli, tranquilli e pacifici che gli saltellavano intorno facendogli festa. In preda a una crisi depressiva li abbandonò sul monte Rohp e scomparve per molti anni.
Orògh: nome di una delle teste del Drago Fogòrogof.
Palazzo sull'Orizzonte, il: vedi Mogagom l'onnipotente.
Pfoll: capitale del Regno del Gempfwall, ricca e antica città gnomica poco a sud della foce del fiume Gempf, e sede del Palazzo Reale.
Pichorfàldergàrpholinwàldich: folletto dei boschi, meglio conosciuto col diminuitivo Pick.
Pongh: pianta erbacea delle steppe del Gruntwald. Si raccoglie il grosso tubero per essiccarlo e ottenerne la polvere dagli effetti straordinari.
Ponk: Elfo verde saltatore
Raspick Zoth: folletto custode di misteri e di un forziere che si dice contenga il soffio di Fthof, leggendaria brezza che lenisce ogni dolore.
Roamhing Ram: Elfo degli alberi (vedi). Roamhing Ram è un elfo molto vecchio e molto saggio, figlio del principe Trohonk e di Sghui Ian, una fata talmente bella che per tutta la vita dovette rimanere invisibile per non far innamorare perdutamente chiunque la vedesse. Gelosissimo, il principe Trohonk non fu mai sicuro della sua fedeltà, e non sopportava di non poterla spiare, tanto che decise di farla rinchiudere in una torre. Lei non gli rivolse più la parola, e il principe non seppe mai se l'aveva rinchiusa veramente, non potendola vedere né sentire, e trascorse i suoi ultimi anni a spargere pepe nella cella sulla torre nella speranza di udirla starnutire. Nel mentre correva voce nel regno che i suoi sudditi se la spassassero con uno schianto di fata.
Roghputh: leggendario Orco, si dice uno dei più grandi mai esistiti, che abitava nella scomparsa città di Fthòk.
Rohn: antico centro mercantile sulle sponde del Mare Orientale, o Grande Mare.
Rosegond: minuta, vecchissima strega abitante in una capanna sul monte Goaf, a cui pare si giunga solo tornando indietro dopo aver raggiunto la cima.
Rughel: nome di due gnomi, padre e figlio, così vecchi da essere indistimguibili l'uno dall'altro.
Sbrog: aggressivo granchio con dodici chele e una sola gamba che si muove saltellando sul fondo sabbioso.
Sforfh: antica città fondata dagli Elfi, alle pendici orientali del Monte Ohrk. Patria del Mago Abràc.
Slokpl: esseri anfibi dalle grandi fauci, coperti da un muco vischioso, a volte usati dagli Orchi Grigi come cavalcature. Se ne possono trovare nella parte occidentale delle paludi di Smoork e probabilmente lungo il corso del Boogh. Si muovono a piccoli balzi.
Snik degli alberi: minuscolo folletto forestale.
Snoorghf: feroci Orchi guerrieri, giganteschi ma di scarsa intelligenza, generalmente armati di grosse asce o di clave con punte metalliche. Razziavano in bande guidate da un capo che spesso finiva per essere divorato dai suoi stessi soldati.
Snorf: minuscolo ruminante, vive nelle zone più umide della Selva di Thompf. È totalmente glabro, se si eccettuano uno o due peli che ha sotto l'addome flaccido, e che posseggono straordinarie qualità.
Squish alato: vedi Folletti Custodi dei funghi.
Squish Pilk Garg: uno dei tre Amuleti della Vita, su cui sarebbe rappresentato il misterioso Pilk, con cui l'universo si accoppia con se stesso. Dei tre talismani è l'unico di cui non si hanno raffigurazioni, né si sa dove si trovi. Gli altri sono l'Oftolk Garg e  l'Auhril Garg (vedi)
Stinkel Flok: raro esemplare di gnomo alato, che abita sul Monte Goaf.
Toth: poderoso albero dal tronco grigio e liscio e dalle foglie croccanti dal sapore di cialda.
Trabuc: stirpe di gnomi scavatori e cercatori d'oro, provenienti dall'ovest.
Troll di pietra del Noorghond: una volta i Troll del Noohrgond, piccoli e paffuti, erano costantemente decimati dal gigante Grunfold che ne era ghiotto. Si rivolsero così al potente mago Stunftipp chiedendogli disperati un rimedio. Questi, dopo aver riflettuto sei mesi, li trasformò in pietre. Quando poi si recò da loro per ricevere il compenso pattuito essi lo fecero a pezzi. Tuttavia non furono mai più divorati dal gigante Grunfold dopo avergli provocato dei dolorosissimi calcoli renali. Si dice che sulla cima rocciosa di uno dei monti del Noorghond si possano vedere ancora i pezzi un po' risecchiti del mago raccolti in teche di cristallo.
Troll del Noorghond: nella vasta zona montuosa del Noorghond convivono due razze di Troll, i Troll comuni e i Troll di Pietra. I Troll comuni vengono spesso scambiati per Orchi, anche se studi recenti tendono a considerarli due specie distinte. Di corporatura massiccia possono intimorire per il loro aspetto non eccessivamente intelligente, ma al contrario degli orchi sono di carattere estremamente mite ed è molto difficile renderli aggressivi. Girano generalmente nudi, eccetto che per le spalle che coprono per pudore con pelli di animali. Abituati a trasportare tutto sulle spalle, secondo Gilmore considerano disdicevole nella loro società mostrare la parte del corpo adibita al lavoro, che considerano attività volgare svolta per necessità.
Tumbel Buc: uno gnomo scavatore.
Tzohrn: grosso uccello senza piume col becco grande come tutto il corpo, che vive nelle fitte foreste del Gempfwall meridionale, fino alle Terre di Là.
Tzord, Orchi di: detti anche Orchi Grigi, originari della valle omonima, celebri per la loro ferocia.
Uhk-borg: leggendario gigante a tre teste che distrusse a starnuti la città di Troth 'an Gorf.
Uhrmoll II: celebre re dell'era antica. Sotto il suo regno si combatté la battaglia di Kfoorp
Waalpf, monti di: isolato massiccio montuoso di bassa elevazione situato all'estremo nord est delle Terre di Qua.
Waalpf, Contea di: piccola contea fra il fiume Nahor e i monti di Waalpf, con capoluogo la città di Woorp.
Woorp: capoluogo della Contea di Waalpf.    

Attualmente non disponibile

Altri prodotti in "il Blog della Mercante di Rimedi"